Milano Drawing Week: la celebrazione dell’arte su carta a Milano. Tutte le info per visitare la rassegna dislocata in più sedi 👇

MILANO - Dal 25 novembre al 3 dicembre, Milano si veste di arte e creatività con la terza edizione della Milano Drawing Week. Partecipare e ammirare queste mostre è gratuito, ad eccezione dell'accesso al Museo di Storia Naturale. Qui tutte le informazioni

MILANO – Dal 25 novembre al 3 dicembre, Milano si veste di arte e creatività con la terza edizione della Milano Drawing Week. Questo appuntamento annuale, promosso dalla Collezione Ramo con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, trasforma la città in un palcoscenico per l’arte contemporanea e moderna attraverso una serie di mostre distribuite in musei e gallerie.

Una fusione tra passato e presente

Per nove giorni, l’effervescente dialogo tra il moderno e il contemporaneo prende vita attraverso opere su carta, con esposizioni curate in due musei civici di rilievo – il Castello Sforzesco e il Museo di Storia Naturale – insieme a dieci gallerie: Clima, Galleria ZERO…, Gió Marconi, kaufmann repetto, Loom Gallery, Monica De Cardenas, OPR Gallery, Renata Fabbri, Spazio Lima e la Galleria Tiziana Di Caro.

La Collezione Ramo ha  condiviso una selezione delle sue opere su carta, che comprendono capolavori di illustri artisti italiani del XX secolo come Umberto Boccioni, Giorgio De Chirico, Lucio Fontana e Piero Manzoni. Inoltre, ha invitato un artista per ogni galleria coinvolta a scegliere un’opera della collezione e a esplorare il dialogo con la propria ricerca artistica.

Il percorso artistico

Questo itinerario artistico in dodici tappe si sviluppa in una costellazione di mostre sparse per la città di Milano, offrendo un’esperienza coinvolgente che mette in luce sia gli artisti contemporanei che i maestri del secolo scorso.

Tra le attrazioni principali di quest’anno, il Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco presenta la mostra Boccioni prima di Boccioni, un’esplorazione dei disegni prefuturisti di Umberto Boccioni. Questa esibizione rivela la fase divisionista e il momento iniziale del passaggio futurista fino al 1912, mettendo a confronto opere coeve appartenenti alla Collezione Ramo e alle raccolte civiche. Un’occasione unica per immergersi nel ritratto di figure femminili in interni e nell’evoluzione del paesaggio urbano nell’era dell’industrializzazione.

Un’altra novità di spicco è l’inclusione del Museo di Storia Naturale nella “Milano Drawing Week”, che ospita la mostra dell’artista Mad Meg (Francia, 1976). Mad Meg conduce un affascinante dialogo tra le proprie opere su carta, un lavoro di Giorgio de Chirico dalla Collezione Ramo e alcuni esemplari entomologici del museo, offrendo una prospettiva unica sulla connessione tra arte e natura.

Eventi collaterali e Premio speciale

Oltre alle mostre, l’evento include diversi eventi collaterali: una festa con una performance visiva, un concerto, uno sketch mob e un laboratorio didattico. Oòprogramma completo degli eventi è disponibile sul sito milanodrawingweek.com.

Un’altra nota degna di menzione è l’introduzione del “Premio Milano Drawing Week”, sostenuto da Gruppo Censeo, che sarà assegnato a uno degli artisti contemporanei partecipanti. Il premio consiste in un riconoscimento in denaro di 3.000 euro, offrendo un incentivo per la continuazione della produzione artistica su carta.

Accesso gratuito alle mostre

Partecipare e ammirare queste mostre è gratuito, ad eccezione dell’accesso al Museo di Storia Naturale.

INFO
milanodrawingweek.com
info@milanodrawingweek.com

Condividi l'articolo su:
Redazione
Redazione