Mostre | Tra moderno e antico: riunite per la prima volta 4 statue della dea Artemide

Scopri l'incredibile incontro di quattro antiche statue della dea Artemide al Museo Archeologico e d'Arte della Maremma. In mostra per la prima volta, queste opere provenienti da musei prestigiosi narrano la storia e la bellezza dell'antichità. Esplora l'arte millenaria e sperimenta l'innovazione nella "Sala di Realtà Artistica Estesa". Un'esperienza unica che unisce passato e presente. Aperto fino al 5 novembre.

Grosseto – Una straordinaria congiunzione di storia e bellezza prende vita al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma con l’evento “Artemide: una, nessuna, centomila”. Questa mostra unica riunisce  per la prima volta quattro antiche statue della dea Artemide, creando un’incredibile opportunità di ammirare queste opere d’arte millenarie in un’unica cornice.

Le quattro statue di Artemide, risalenti alla seconda metà del I secolo a.C., potrebbero provenire dalla stessa bottega romana e presentano caratteristiche iconografiche simili: la figura elegante in avanzamento, le braccia tese e gli attributi distintivi come l’arco e la fiaccola, simboli delle sue sfaccettate responsabilità. Queste opere, sebbene accomunate da tali tratti, mostrano dettagli unici che ne accentuano la profonda individualità.

Tuttavia, la vera innovazione di questa esposizione sta nell’audace connubio tra antico e moderno. La mostra si sviluppa attraverso tre sale, ciascuna con un suo fascino, culminando nella “Sala di Realtà Artistica Estesa”. Qui, i visitatori sono catapultati in un’esperienza di realtà virtuale all’avanguardia, dove hanno la straordinaria possibilità di reinterpretare e addirittura creare la propria versione della divinità Artemide. Questo incontro sorprendente tra storia e innovazione offre una nuova prospettiva sull’archeologia e permette ai visitatori di interagire in modo profondamente creativo con l’arte del passato.

La mostra “Artemide: una, nessuna, centomila” rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni, escluso il lunedì, fino al 5 novembre. Gli orari di visita sono dalle 10:30 alle 18:30. Dettagli aggiuntivi sono disponibili sul sito web del museo: www.museidimaremma.it.

In un’atmosfera che incanta e ispira, “Artemide: una, nessuna, centomila” celebra il potere dell’unione, portando insieme quattro distinte rappresentazioni di una dea antica e aprendo nuove porte verso la creazione e l’interpretazione. Un’opportunità imperdibile per immergersi nell’arte, nella storia e nell’innovazione, tutto in un unico luogo magico.

Condividi l'articolo su:
Redazione
Redazione