Press "Enter" to skip to content

E’ morta a 70 anni Paola Romano, l’artista delle lune. Le sue opere furono utilizzate anche nei film


Paola Romano (Monterotondo 17 settembre 1951 – Monterotondo 15 settembre 2021) è un’artista contemporanea italiana, pittrice e scultrice. Si è formata nello stimolante ambiente artistico romano – un punto di riferimento nell’ambito della ricerca – città nella quale ha vissuto e lavorato fino al 2011. Nel 2012 decide di diventare imprenditrice di se stessa aprendo uno showroom incastonato nel borgo antico di Monterotondo. ABitava a poca distanza.
Dopo una formazione al RUFA (Rome University of Fine Arts) e a continui aggiornamenti e sperimentazioni inizia, intorno al 2000, imbocca un’esplorazione espressiva che la induce a produrre composizioni fortemente materiche.
Tra le sue opere più celebri spiccano la serie “Lune” che nel 2012 ha dominato il cielo di via Margutta in Roma, la serie “planimetrie”, le “plastiche”, la serie “zoom”, la suggestiva serie di opere realizzata in affresco, le apprezzatissime sculture in bronzo e la serie “monocromi” in particolare la produzione in bianco inserita anche nel film di Carlo Verdone “Sotto una buona stella” uscito nelle sale italiane a febbraio del 2014. L’arte della Romano si sposa perfettamente con i set cinematografici proprio per il grande impatto estetico. Nel 2005 il registra italiano “Pupi Avati” nota l’artista durante l’esposizione personale di via Margutta presso la “Galleria dei Leoni” commissionandole tre opere per il film “La cena per farli conoscere”.