Press "Enter" to skip to content

Fine Novecento: Pisa e il mondo che cambia. Da Haring ai click del secolo. Qui le immagini in anteprima 👀


PISA  – Palazzo Blu svela una collezione di immagini storiche immortalate dal fotoreporter pisano Luciano Frassi. Una testimonianza visiva dei tumultuosi trent’anni del secolo scorso.

Dal 7 dicembre 2023 al 31 marzo 2024, l’esposizione Fine Novecento: Pisa e il mondo che cambia si propone di offrire uno sguardo affascinante e intenso sulla vita cittadina, dal tumulto degli anni ’20 fino agli ultimi istanti del secolo passato.

La mostra si concentra principalmente sugli ultimi trent’anni del Novecento, un periodo intriso di eventi di rilevanza storica e di mutamenti profondi nel tessuto sociale e politico non solo locale, ma globale.

Inaugurazione Murales Tuttomondo di Keith Haring, Pisa, 1989

La selezione di fotografie,  rappresenta un’ampia panoramica di quegli anni di fervore e cambiamento. Pisa, crocevia di avvenimenti di portata storica, si ritrova protagonista in molti scatti esposti, testimoniando la presenza di personalità politiche di rilievo internazionale e nazionale e documentando momenti cruciali come gli “anni di piombo” segnati dal terrorismo e dalla criminalità.

Papa Giovanni Paolo II, sul Lungarno, Pisa 1989

Tra i momenti salienti immortalati dall’obiettivo dell’artista si annoverano le figure di spicco della scienza, della cultura e dello spettacolo, i cambiamenti urbanistici, il fervore calcistico guidato da Romeo Anconetani e l’incertezza provocata dal pericolo di crollo della Torre Pendente, celebrante i suoi 850 anni dalla sua fondazione.

Uno degli avvenimenti artistici più rilevanti di quel periodo, avvenuto nel giugno del 1989, fu l’arrivo a Pisa dell’opera d’arte contemporanea di fama mondiale: il murale “Tuttomondo” di Keith Haring. Quest’opera, tra le più prestigiose del XX secolo nella città, segnò un momento epocale nella storia artistica e culturale di Pisa, conferendo un’impronta indelebile al panorama internazionale.

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì con orario 10 – 19; il sabato, la domenica e nei festivi con orario 10 – 20 (ultimo ingresso in mostra un’ora prima della chiusura).

Per info palazzoblu.it

Elizabeth Taylor e Richard Burton ricevono il premio nazionale “I Numero Uno” al Teatro Verdi, 1972