Come creare una camera ottica nella propria stanza

Sui muri della propria camera il mondo all'esterno. Un suggestivo esperimento di facile realizzazione. Questo strumento risultava ancora usato nel XVIII secolo, da pittori come Bellotto e Canaletto (la cui camera oscura originale si trova al Museo Correr di Venezia), i quali grazie a questo strumento acquisirono quella precisione "fotografica" nel fissare i paesaggi che ancora li rende celebri. Gli effetti di una camera ottica sono presenti nel castello di Fontanellato, in provincia di Parma. E' possibile infatti vedere proiettata sul muro l'immagine della piazza e delle persone che in essa si muovono.
Leggi tutto Come creare una camera ottica nella propria stanza

Come si disegna con penna e rapido per ottenere un'opera simile a un'incisione. Tutorial

Come si lavora con una stilografica oppure con una penna intinta nell'inchiostro? Qui vi mostriamo l'approccio reticolare alla stesura, che consentità di ottenere, su un lucido, un'opera molto simile a un'incisione. Il lucido, messo poi in una fotocopiatrice, permetterà di ottenere ottime "stampe". L'abile disegnatore mostra la sequenza migliore. Si prende un disegno già fatto - nostro oppure, se vogliamo trasformare un'opera importante, anche un dipinto - lo si colloca sotto un foglio traslucido e si ricalcano le linee principali. Il primo lavoro di intreccio della tessitura va affrontato con la penna o con lo stilo. La seconda parte, quella della finitura e delle ombre, per evitare macchie e giungere a reticoli più fitti, è meglio se viene effettuata con un "rapido".
Leggi tutto Come si disegna con penna e rapido per ottenere un'opera simile a un'incisione. Tutorial

Josh George

Il giovane artista americano originale interprete di una ricerca estetica che si inserisce nel panorama della migliore nuova figurazione contemporanea, è protagonista di una personale allo spazio Arte.Novaglio
Leggi tutto Josh George

Jackson Pollock e il dripping- Come e perché dipingeva ispirandosi ai pellirosse. L'analisi, i video

Nel 1941 egli visitò più volte la mostra Indian Art and the United States, partecipando, come osservatore, alle diverse dimostrazioni pratiche compiute da da stregoni, che lavoravano con un distacco dalla realtà simile a un'esperienza di trance.I nativi americani, come avremo modo di vedere in due documentari, uno dei quali nel 1949 - e pertanto negli anni in cui Pollock già produce i propri lavori di action painting - si basa sull'uso di polveri e sabbie dai colori diversi
Leggi tutto Jackson Pollock e il dripping- Come e perché dipingeva ispirandosi ai pellirosse. L'analisi, i video