Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Tesoro nel campo”

Cammina in un campo. Un oggetto riluce. E’ oro. Ecco cos’è stato trovato poco fa. La storia dell’oggetto e del luogo del ritrovamento

La scoperta è avvenuta in un villaggio che presenta numerose evidenze del passato, dal Medioevo in poi. Un luogo paesaggisticamente magnifico, scelto dalla nobiltà per residenze di campagna.

29 monete d’argento, deposito offertoriale femminile e acquedotto dell’imperatore Adriano portati alla luce durante gli scavi

La scoperta di questo tesoro è stata collegata alla presenza di manufatti rituali, tra cui figurine femminili, animali, vasi in miniatura e altri, che erano stati scoperti nei precedenti scavi, conferendo così un distintivo carattere rituale ai siti esplorati.

Braccialetto-torque trovato in un campo arato. E’ d’oro e ha circa 3500 anni. Ora si cerca la tomba dov’era sepolto

L'oggetto fu realizzato con una vergella d'oro e attorcigliato a forma di spirale, in modo che assomigliasse a una corda. L'oggetto ricorda anche i collari della tradizione celtica, chiamati torque. In prossimità delle estremità la forma è smussata e decorata con fasce trasversali. Gli archeologi, dopo la scoperta, hanno compiuto un sopralluogo

Uomo trova in un campo un torciglione d’oro. Cos’era? Gli archeologi: “E’ dell’Età del Bronzo”. Apparteneva a un deposito votivo?

Un'offerta alle divinità, insomma, nei pressi di quello che doveva essere era un luogo sacro. Le offerte, in parte, dovevano essere recuperate e utilizzate - come avviene con le elemosina - per il mantenimento del luogo e delle persone che amministravano il culto. Ma parte di esse - o perché appartenenti a un sacro deposito fondativo, quindi a un atto rituale superiore o perché dimenticate nel suolo, a causa della morte di chi amministrava il luogo - sono rimaste per millenni nel terreno

Scopre in un campo della Norvegia una splendida moneta d’oro bizantina del 960. Il viaggio del Re Spietato a Costantinopoli

Il luogo esatto del ritrovamento sarà oggetto di indagini nel 2024, ma già ora emerge l'interesse e l'importanza di questa scoperta per comprendere meglio le connessioni storiche tra l'Impero Bizantino e terre lontane come la Norvegia. Il reperto offre uno sguardo affascinante su come oggetti così preziosi viaggiassero e potessero finire in luoghi inaspettati, svelando un capitolo intrigante della storia medievale.

Trova in un campo 432 monete romane d’argento. Le prime 73 sono andate all’asta nelle ore scorse. Guadagno: 17.825 euro

Dopo la registrazione, le monete furono restituite al cercatore poiché il tesoretto non poteva essere oggetto d'acquisto da parte dello Stato, probabilmente perché nei musei esistono già le stesse monete. La legge inglese è molto liberale, in tal senso. se lo Stato è interessato a un oggetto trovato nel terreno, lo acquista a prezzo di mercato. se non è interessato, colui che l'ha trovato può disporne come meglio gli pare

Migliaia di monete e gioielli medievali trovati in due contenitori di ceramica, sepolti e dimenticati tra i campi e i boschi

6.000 monete d'argento dell'XI secolo. Erano sparsa su un'area più ampia, ma la maggior parte si trovava in un vaso di terracotta. In un altro vaso. In un vaso con circa 1.700 monete si trovavano anelli da collo e da dito, una collana di perle (con perle d'oro, cristallo di rocca e corniola) e due contenitori reliquiari a forma di captorge e di crocifisso

Scavi in un giardino. Scoperto un tesoretto di circa 150 monete bratteate del Medioevo. Rivelano inflazione e tassazione da furto

Il sito degli scavi rivela un burgage, una tipica proprietà cittadina con un edificio che si affacciava su una strada stretta. Era, di fatto, ciò che noi, oggi, definiremmo come casa a schiera di un borgo, costituita una porzione autonoma di edificio e da un giardino lungo e stretto. Durante il Medioevo qualcuno sotterrò una borsa di stoffa - della quale sono rimaste inequivocabili tracce - contenente le monete a brattea, ordinatamente disposte in pile cilindriche

Scherzando con la figlia, le dice: “Tornerò dal campo con un tesoro”. E si imbatte in un anello d’oro medievale, che va all’asta. Valore: circa 14mila euro

Per ora si esclude che l'oggetto fosse stato nascosto, magari con altri preziosi. Il campo è stato battuto minuziosamente e non ha restituito altri gioielli. Si ritiene pertanto che l'anello si sia sfilato dal dito e sia caduto in una depressione del terreno che, con il tempo, si è poi colmata