Press "Enter" to skip to content

Posts published in “archeologia”

Una villa romana sotto un’altra villa. Nuove scoperte a Roma attorno alla via Latina

Gli ambienti sono realizzati in opera mista e presentano in molti casi tracce di intonaco sulle pareti, talvolta con decorazioni. Un ambiente ha conservato inoltre un pavimento in opera spicata, con laterizi disposti a spina di pesce, purtroppo danneggiato dagli scavatori dell'Ottocento forse alla ricerca di qualcosa di valore"

Un fallo di legno per giochi erotici? Cos’è, secondo voi, lo strano oggetto trovato nel forte romano?

Gli archeologi ritengono di aver trovato l'unico dildo romano conosciuto a grandezza naturale, scoperto in un fosso in quelli che erano i margini settentrionali più estremi dell'impero. L'oggetto è stato esposto in queste ore nello spazio museale di Vindolanda

Fotografo del Molise trova in una scarpata splendido sigillo medievale e lo consegna allo Stato

Cardone ha avvisato la Soprintendenza del ritrovamento e ha correttamente deciso di consegnare il reperto alla Soprintendenza stessa. E' presumibile che l'ente disporrà un sopralluogo nella zona per capire se il pezzo sia stato anticamente gettato o se esso sia scivolato, con il tempo, da un deposito archeologico

Acquedotto romano, tempietto e strutture antiche emergono dagli scavi per la strada delle Marche

Sul lato Sud di un'antica strada riemersa è stata messa in luce anche una piccola struttura votiva in muratura a pianta quadrangolare aperta sul lato est. A testimonianza della defunzionalizzazione rituale avvenuta in antico, è emersa una lastra di rivestimento in terracotta decorata a rilievo con due palmette contrapposte e due spirali oblique su cui era collocata una moneta in bronzo inquadrabile cronologicamente all’ultimo quarto del I secolo a.C.

209 monete romane trovate grazie a un animale. Si cerca nella grotta del tasso. Gli archeologi: “Ce ne sono altre”

Il recupero è avvenuto con il criterio d'urgenza perchè l'animale, scavando alla ricerca di radici e di larve, ha reso evidente il tesoretto tra la terra. Si ritiene che la grotta possa contenere altri depositi monetari forse creati in previsione dell'arrivo di invasori, nel V secolo, durante il periodo drammatico di disfacimento dell'Impero romano

Cittadino consegna in forma anonima reperti archeologici al comune sardo di Villaputzu

La storia di Villaputzu si identifica fino al medioevo con quella di Sarcapos, città commerciale e portuale, situata probabilmente sulla foce del Flumendosa o nelle sue vicinanze, in località Eringiana; si configurava come centro di supporto degli itinerari verso l'Etruria, unico porto fluviale della costa orientale sarda

Abiti splendidi da sposa e da ricevimento recuperati quasi intatti in fondo al mare in un relitto del 1600

I subacquei hanno trovato gli oggetti più sorprendenti e preziosi. La nave, piena di merci esclusive, uniche e lussuose, doveva essere naufragata intorno al 1650. L'eccezionale stato di conservazione dei reperti favorito dalla copertura del relitto da parte di sabbia e limo che, di fatto, lo hanno isolato