Press "Enter" to skip to content

Posts published in “News”

Trovato sul monte rifugio con ceramiche di 3mila anni. I micenei erano in fuga dai pirati etruschi, italici, siculi e sardi?

L'attacco sulle coste da parte di questi predoni, costrinse i micenei, che avevano sviluppato una società organizzata ed evoluta, a ritirarsi rapidamente verso i monti, mentre a valle gli incursori facevano bottino e bruciavano case e palazzi, dopo aver seminato morte

Immersa nel pozzo di un’antica mansio romana, l’archeologa scopre un tesoro di reperti tra cui una scarpa risalente a 2000 anni fa, svelando così i segreti nascosti della storia del sito

Scoperte straordinarie nel sito archeologico di Lucus Asturum, a Llanera, Spagna. Dal pozzo emergono reperti preziosi, inclusi una scarpa romana del primo secolo e resti di flora e fauna, che offrono importanti informazioni sull'antica economia e ambiente.

Dal buio alla luce. A Napoli la mostra interattiva dedicata a giovani e a cani abbandonati

Un’esposizione di scatti in bianco e nero e a colori che raccontano rispettivamente le miserabili condizioni di cani vittime di maltrattamenti e costretti a vivere in canile e a seguire il ritrovato equilibrio e l’adozione.
Sempre attraverso le fotografie dei momenti più significativi verrà narrato il percorso di professionalizzazione dei giovani beneficiari del progetto.

Stile arte non ha abboccato. Tante testate mondiali hanno dato la notizia della scoperta del villaggio gallico d’Asterix, ma..

La nettezza dell'immagine. La sua rielaborazione in chiave grafica già potevano indurre al dubbio metodico del ricercatore. E poi il testo, in cauda venenum. Vero o falso il testo pubblicato sul sito del dipartimento delle Côtes d'Armor, in Bretagna? L'ente pubblico, nelle scorse ore aveva annunciato che "i resti di un villaggio circolare dell'età del ferro sono stati portati alla luce utilizzando una rivoluzionaria tecnologia di imaging satellitare". Noi abbiamo dubitato subito. E voi? Del resto è aprile. No?

Un leprotto, come a Pasqua. Un oggetto degli antichi romani trovato in uno scavo in Inghilterra. Il significato del simbolo

"Giulio Cesare osservò nel I secolo aC che i Britanni «non ritengono lecito mangiare la lepre». - affermano gli archeologi inglesi - Al contrario, nel periodo romano le ossa di lepre si trovano spesso nei rifiuti domestici, suggerendone il consumo. Sembra che la caccia alla lepre fosse comune nel mondo romano e scene di caccia con segugi e lepri erano un tema popolare usato per decorare oggetti romani. Le immagini di lepri in riposo, ad esempio il mosaico della lepre di Corinium , sono rare".